12
Nov

Botti 2018: vince la Porta e per i bambini l’hostaria del Pasco

Foto: Matteo Grottoli

Due giorni di festa per il piccolo borgo ai piedi del Monte Cucco, in occasione della decima edizione della Corsa delle Botti. Sabato sera è stata la volta dell’hostaria de la Rocca con la festa a Villa Col de’Canali, mentre domenica è toccato al capoluogo con tamburini, sfilata e corsa.

La giornata di domenica è stata aperta dai tamburini di Costacciaro, che nella mattinata hanno svegliato i capobottaioli e la città intera. Poi la sfilata nel primo pomeriggio, con 100 figuranti e i tamburini di Costacciaro, Fossato di Vico e Fermignano, che si è conclusa con la benedizione del parroco Don Nando e l’augurio del sindaco Andrea Capponi.

Uno dei momenti più attesti è stato la Corsa dei Bambini: 16 piccoli bottaioli si sono infatti battuti in due manche a tempo su un percorso lineare di circa 100 metri, che quest’anno ha visto anche la partecipazione delle bambine. La gara è stata combattuta fino all’ultimo centesimo e i risultati vicinissimi. Il premio è stato realizzato dagli alunni della scuola Efrem Bartoletti, con la quale l’Associazione porta avanti anche altre iniziative come la Mostra dei disegni e delle poesie sulla Corsa.

Prima manche:
Hostaria del Rivellino: 17″ 01
Hostaria del Pasco: 17″ 30

Seconda manche:
Hostaria del Rivellino: 16″ 91
Hostaria del Pasco: 15″ 96

SOMMA:
Hostaria del Rivellino: 33″ 96
Hostaria del Pasco: 33″26

La Corsa delle Botti ha visto invece sulla riga di partenza la squadra della Rocca in prima posizione, mentre quella della Porta nella seconda. Nel primo giro i quaranta bottaioli si sono succeduti lungo i 650 metri di percorso, tra curve, discese e salite, arrivando al traguardo a circa 2 secondi di distanza e registrando qualche caduta per entrambe le squadre. La seconda manche è stata quella più veloce e le due formazioni si sono distanziate di 1 solo secondo. Il record segnato nel 2017 (1′.43″.47 Hostaria de la Rocca) però, non è stato battuto.

Prima manche:
Hostaria de la Porta: 1’45” 68
Hostaria de la Rocca: 1’47″02

Seconda manche:
Hostaria de la Porta: 1’44” 49
Hostaria de la Rocca: 1’45″55

Durante la premiazione il presidente dell’Associazione Arianna Bellucci ha voluto ringraziare tutti quelli che hanno contribuito economicamente e materialmente alla festa, il Gal Alta Umbria per la campagna pubblicitaria, le Associazioni del comune, i commercianti, gli insegnanti della scuola e tutti i volontari.

I due nuovi capobottaioli hanno ringraziato l’Associazione Corsa delle Botti che è impegnata da mesi nell’organizzazione di queste giornate. Raffaele Travaglini della Rocca ha voluto ringraziare particolarmente la squadra e lo storico capitano Dario Bei, mentre Giacomo Marini si è complimentato con i 7 nuovi bottaioli che hanno corso per la prima volta e ha detto di essere onorato del suo ruolo, ma che si tratta di una sostituzione e che tutta la squadra aspetta l’amico Piero Bucciarelli nel 2019.

Anche il sindaco di Costacciaro Andrea Capponi ha voluto ringraziare l’organizzazione, che da 10 anni porta avanti questa festa che rappresenta un’appuntamento importante per la città, non solo per la comunità che ci vive, ma anche per il numero sempre maggiore di visitatori e turisti che attrae.

Share
0 comment